Indicatore di campo acustico

di seguito un semplice progettino by IW2CQG per un indicatore acustico detto (fischiometro)

Questa è la quarta variante, non per indicare che le altre non funzionano, ma ha alcuni miglioramenti richiesti da radioamatori in particolare questa è stata richiesta da un non vedente per poter sentire l'aumento del ros durante la trasmissione, ovviamente collegato ad un rosmetro, ciò a richisto un preamplificatore con gain 11 per convertire il segnale di 200mV al valore normale di 2 V circa.

NOTA IMPORTANTE: non sostituite LM331 (o LM321) con KA331 in quanto avreste oscillazioni parassite che disturbano l'orecchio prorpio con segnale prossimo a zero

(in questa realizzazione NON è stato provato la variante XR4151)

Spiegazione del circuito. In ingresso troviamo una resistenza da 10K ohm, con un condensatore a massa da 10Kpf, che entra nell’ingresso positivo di un operazionale LM358, che lavora con alimentazione singola, da non sostituire, il quale ha il circuito di guadagno composto da una resistenza (visibile in tratteggio) da 100 Kohm e una resistenza dall'ingresso negativo da 10 Khom a massa, questo comporta un guadagno di 11, se si vuole aumentare il guadagno bisogna considerare che con 200 Kohm il gain sale a 21 e con 10 Kohm scende a 2 poi, in uscita una resistenza da 100 Khom all'uscita dell'operazionale connessa all’ingresso LM331 al piedino 7 con un condensatore a massa da 10 Kpf

  l'LM331 è un integrato Voltage/Frequency, spiego le connessioni,

  il piedino 1 è collegato con il 6

  il piedino 2 ha una resistenza da 15 Khom a massa

  il piedino 3 è la uscita ha una resistenza al positivo di 4,7 Kohm ed è collegato al positivo del buzzer piezoelettrico

  il piedino 4 è la massa

  il piedino 5 regola la frequenza massima, con una resistenza da 6,8 Khom al positivo e un condensatore da 10Kpf a massa se diminuisci il condensatore aumenta la frequenza

  il piedino 6 collegato con 1 e con una resistenza a massa di 100 Khom e un condensatore da 470 Kpf a massa

  il piedino 7 è l'ingresso

  il piedino 8 è l'alimentazione 9 V

  L'alimentazione serve anche per l'operazionale, un diodo sull'ingresso e un piccolo condensatore elettrolitico sulle alimentazioni completano il circuito

  Si è aggiunto un trimmer da 1 Mohm collegato tra massa e positivo e al centro una resistenza da 2,2 Mohm collegata al piedino 6, questa parte serve a ridurre al minimo la frequenza di uscita in modo da riconoscere che il circuito è acceso (beep beep) (si può aumentarla per rendere meno sensibile i comandi 5,6Mhom 8,2 Mohm)

  il circuito con assenza di segnale fa una nota molto bassa circa 1 beep al secondo e con un segnale di 200 mV un fischio di 2400 HZ se vuoi alzarlo puoi sostituire la resistenza o abbassare il condensatore sul piedino 5 dell'LM331. Se l'audio è considerato troppo basso si può aggiungere il transistor riportato nel circuito successivo e un altoparlante.

  Lato componenti (fatelo un po piu grande per poter mettere le viti di fisaggio)

 lato circuito stampato (la resistenza da 2.2 Mhom è quella da eventualmente alzare)

 questo è il grafico di conversione Segnale/Frequenza

"dati rilevati con voltmetro e oscilloscopio"

 

 

Questa è la terza versione, con minore consumo di corrente.

Questa variante fondamentalmente riduce il consumo di corrente, e viene inserito la possibilità di ridurre la nota iniziale in assenza di segnale, viene presentato nella sua realizzazione; di disposizione componenti, e visione del circuito realizzato con c.s. millefori, da I2XJW.

Nota a corredo: questo progetto nasce con l'integrato "LM331" ora scomparso poi si è usato "KA331" ora si usa XR4151 che può anche essere marcato RC4151,RV4151 o NJM4151, pur essendo intercambiabili come pin, si è notato un aumento della rumorosita poco influente su questo progetto.

Questo è la seconda versione semplificata, si basa su un chip National Semiconductor LM331 Voltage to Frequency Converter. Si e deciso di semplificare la costruzione togliendo i trimmer e amplificando il segnale audio, mi è stato fatto notare che la corrispondenza acustica tra mV in ingresso e Hz in uscita non era necessaria e tramite un transistor BC547B (da non sostituire) si pilota un piccolo altoparlante da 16 OHm . il resto del circuito non cambia, si è eliminato il led in quanto da subito si ha la presenza con il ticchettio dell'altoparlante, da alimentare con pila da 9 V.

Vecchia versione.

Questo indicatore si basa, contrariamente ai soliti schemi che trovate con LM555, su un chip National Semiconductor LM331 Voltage to Frequency Converter, dà una uscita lineare da 1 mV = 1 Hz a 4 V = 4000Hz è semplice economico e funziona al primo colpo.

Io lo alimento con una pila da 9V, e il led in serie mi conferma l'accensione, all'ingresso bisogna collegare il segnale del C.A.G. o del S-METER. Il trimmer da 10 K serve per regolare lo zero o il silenzio con un basso livelo di segnale (2 tacche S-METER), il trimmer da 5 K per linearizzare l'uscita e per la massima frequenza.

Questo semplice circuito permette una estensione della scala rispetto al S-METER incorporato.

Questo circuito è stato sviluppato per STANDARD C500 ed è stato inserito in un pacco batterie prelevando dall'interno il segnale del S-METER incrementa su detto apparato di oltre 10 dB la dinamica del S-Meter.