COSTRUZIONE DI S-METER ACUSTICO

"CICALINO" PER ARDF

Avevo sottolineato, in un precedente articolo, l'utilità di abbinare al Misuratore di Campo un segnalatore acustico che, con il variare della tonalità, ci avverte della vicinanza della "volpe" e ci consente di metterci in guardia dalle eventuali asperità del terreno di gara, staccando, almeno momentaneamente, la vista dai vari strumentini (S-meter, Mis. di Campo e Led vari).

Ecco quanto ci propone Claudio i2XJW un grande amico e collaboratore "Ardieffino".

"Come si potrà vedere dallo schema, gli elementi necessari sono veramente pochi. L’integrato è un PLL nel cui interno c’è un V.C.O. (Oscillatore controllato in tensione) in grado di oscillare da un 1 Hz a 1MHz. Per ottenere ciò è sufficiente collegare un condensatore in serie una resistenza tra i piedini 6 e 7, naturalmente il valore di questi elementi determina la frequenza massima raggiungibile.

L’escursione in frequenza si ottiene applicando una tensione variabile al piedino 9 dell'integrato (V. In Control), questa sarà quella prelevata dal misuratore di campo presentato precedentemente.

Unico particolare “critico” è il cicalino; vanno bene quelli piezoelettrici. Il diametro dello stesso determina la risposta in frequenza.

Usando un tale cicalino si semplifica il circuito e si diminuiscono gli assorbimenti a scapito di una certa intensità di volume. Volendo usare un piccolo altoparlante necessita mettere un transistor tra uscita IC e altoparlante.

Il diagramma è relativo all’uso di un condensatore “C2” da 100 microF.

Per adattare il segnale in ingresso con quello del misuratore di campo si potrà usare un piccolo trimmer.

Variando il valore di R2 è possibile variare la massima frequenza raggiungibile con C2 e R1 in uso, un aumento di R2 porta una diminuzione della frequenza massima.

Il condensatore C1 serve per migliorare la risposta alle frequenze alte. Alimentando il circuito con 9 Volt in uscita avremo un segnale ad onda quadra di 8 Vpp. (Volt da picco a picco) corrispondenti a 4 Veff. (Volt efficaci, misurazione fattibile con normale tester)". Claudio termina la sua esposizione invitando gli eventuali interessati a tentare qualche modifica che, oltre ad apportare qualche miglioria, farà sentire più "vostro" il progetto.

Pagina del sito : www.ardf.info