Le batterie degli apparati sono fonte di guai....

Spesso con le batterie originali negli apparati per l'ARDF ci si trova in difficoltà, poichè sono poco usati e sono di apparati vecchi, ma ottimi per la ricerca (tra i più usati lo Standard 100 e il 500).

Dopo 15-20 e più anni la sostituzione degli elementi al Ni-Cd è spesso costosa e non dà sufficienti garanzie di affidabilità, tipicamente le batterie al Ni-Cd muoiono inprovvisamente impedendovi di finire la ricerca, alcuni concorrenti usano portare due pacchi batterie (ricordarsi comunque di scaricare e caricare sovente anche il pacco di riserva).

Altri usano una piccola batteria al piombo (anche se spesso pesa di più dell'apparato) che se usata normalmente dura tutto il campionato e anche quando scarica permette lo svolgimento di una gara (tempo tipico di 20-50 minuti di ricezione a volume basso).

Ora sono a disposizione anche batterie al litio, 3 elementi sono sufficienti ma occorre un caricabatterie apposito (non si deve superare la tensione di ricarica max consigliata) ma come le batterie al piombo non hanno effetto memoria.